ultima modifica:        sabato 07 maggio 2011

 

L'Associazione Primate Denaum ringrazia il Presidente della Commissione Europea J. M. Barroso ed il dott. Philip Owen per l'attenzione e la sensibilitÓ testimoniata con il riscontro, qui riportato, dato al documento prodotto dal nostro Comitato Scientifico.

Il nostro documento

 

La risposta

Cambiamenti climatici, un'emergenza mondiale dimenticata: i mutamenti nelle grandi aree urbane (in Italiano)

La risposta della Commissione Europea al documento inviato dalla nostra associazione al Presidente J. M. Barroso (unico a rispondere)

our document

Climate Changes, A Forgotten World Emergency: Changes in in large urban center (english)

Link della Conferenza Sito ufficiale della Conferenza (official website of the Conference)
 

Sito del Segretariato delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (website United Nations Framework Convention on Climate Change)

Link al Progetto EpiAir

Sito ufficiale Centro nazionale Controllo Malattia (official website of the national Center disease control)

Sito rivista epidemiologia e prevenzione (website magazine epidemiology and prevention)

 

Da un nostro studio i dati sulle emissioni PM10 a Napoli

Il perchŔ del nostro documento (The reason of our document)

In occasione della programmata Conferenza Internazionale organizzata dalle Nazioni Unite (United Nations Framework Convention on Climate Change) sui cambiamenti climatici, la nostra associazione, attraverso il Comitato Scientifico Giambattista Vico, ha ritenuto, in scienza e coscienza, di elaborare un documento e provare a portalo all'attenzione della ComunitÓ Internazionale. Lo ha trasmesso al Presidente della Commissione Europea, alla Presidenza del Consiglio del nostro Paese, l'Italia, e alle principali redazioni giornalistiche italiane.

Oggi sono un miliardo le persone che vivono in grandi aree urbane.

In tali aree Ŕ, oramai, riconosciuto e dimostrato, da tutta la ComunitÓ Scientifica, il mutamento del clima locale e, in particolare,delle sue caratteristiche chimiche - come la presenza di elevate concentrazioni di agenti nocivi (PM10, NOx, CO, CO2, O3) in grado di incidere sul tasso di mortalitÓ - nonchŔ delle sue caratteristiche fisiche.

E' una realtÓ drammatica per la quale, almeno in Italia come dal nostro Comitato accertato, la normativa vigente Ŕ completamente disattesa e, comunque, insufficiente.

E' per tale ragione che abbiamo deciso di rivolgere un appello alla ComunitÓ Internazionale affinchŔ, nel trattare le problematiche dei cambiamenti climatici (fenomeno, tra l'altro, contestato da una parte della ComunitÓ Scientifica) ponga una maggiore attenzione al mutamento del clima e dell'aria delle grandi aree urbani (fenomeno incontestabile) e, quindi, attui un maggiore sforzo nell'affrontarlo concretamente.

L'appello Ŕ stato rivolto ufficialmente a:

1) Presidente della Commissione Europea (fax e raccomandata);

2) Presidenza del Consiglio Italiana (fax);

3) Segretariato delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Fax).

Confidiamo in un riscontro il quale, ovviamente, sarÓ pubblicato sul nostro sito.

 

Da un nostro studio i dati sulle emissioni NOx a Napoli

 
   
 
 
 

 

 

 
 

 

 

 

 

 

Copyright 2001-2009 Associazione PRIMATE DENAUM -  Tutti i diritti sono riservati.

info@primatedenaum.it